PANE FATTO IN CASA CON LIEVITO MADRE

pane fatto in casa

Una delle soddisfazioni più grandi che ho provato in cucina è quando ho realizzato il pane; e vi assicuro che con il lievito madre ha un profumo e un sapore che riconoscerete facilmente. Ora vi spiego come ho fatto e vi assicuro che è più semplice di come può sembrare:

INGREDIENTI
900 gr di farina di semola rimacinata
350 gr di farina integrale
450 gr di lievito madre (oppure in 1 cubetto di lievito di birra)
1 cucchiaino di miele
1 pugno di sale fino
800 ml di acqua
[banner]
PROCEDIMENTO
La sera ho versato tutti gli ingredienti e li ho amalgamati in una scodella molto capiente, girando con un cucchiaio per circa 5 min. (Se utilizzate il lievito di birra, scioglietelo in un bicchiere di acqua tiepida che prenderete dagli 800 ml di acqua totali da utilizzare). Se la scodella che utilizzerete sarà quasi colma di impasto, allora prendete una altra scodella e dividete l’impasto in 2; coprite con la pellicola e mettete a riposare tutta la notte. Il mattino seguente l’impasto sarà molto morbido e pieno di bolle. Ho messo l’impasto sul piano da lavoro infarinato, e piegando 4 volte ,e cioè da destra verso il centro, poi da sinistra verso il centro, dal basso verso il centro e dall’alto verso il centro. Ho girato l’impasto sottosopra, l’ho poggiato su un panno infarinato e coperto da un altro panno; ha riposato per circa 2 ore. Trascorse le 2 ore, ho dato le forme che più preferivo; ho poggiato le forme così composte su una teglia infarinata a riposare ancora per 30 min e l’ho coperto. Nel frattempo ho acceso il forno a temperatura MAX , ho atteso 30 min, ho messo gli impasti direttamente sulla teglia da forno infarinata, ho infornato a MAX per 10 min nella parte bassa del forno, poi a 200° per 40 min nella parte centrale del forno, poi ho fatto cuocere a MAX per 5-6 min. Ho tirato fuori dal forno e ho tenuto in un panno a raffreddare per circa 45 min.

Print Friendly, PDF & Email
Share

6 commenti

    • ricettedirossana

      Te lo consiglio, davvero. Ovviamente controlla sempre verso la fine della cottura, così otterrai la gradazione di cottura (più cotto o meno cotto) secondo il tuo gusto. Sai i forni sono tutti diversi tra loro. Buona domenica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*